Quante volte i tuoi buoni propositi si sono poi rivelati assolutamente “Cattivi”?

È ormai luogo comune stilare la lista di fine anno di ciò che ci si propone per l’anno che verrà.
Magari, realizzata insieme a quella dei regali che ci aspettiamo o che dobbiamo fare.

Una lista che, nella migliore delle ipotesi è stilata su carta e nella peggiore solo mentalmente, per cui bistrattata in occasione della prima alzata di gomito oltre il limite delle capacità cognitive.

E allora come si trasforma un proposito in Buono?

Un proposito resterà tale se non prontamente trasformato in obiettivo.

E come tale, l’obiettivo si caratterizza per avere almeno una data di compimento, una responsabilità e un impatto trasformante su colui che lo sperimenta.

Non ritrovarti ogni anno a scrivere ✍ la lista dei regali mai ricevuti.
Impegnati, invece, a dimostrare che con disciplina, costanza e determinazione anche il proposito meno impattante può cambiare le abitudini peggiori!

2 Comments
  1. Sono pienamente d’accordo con te maestro…obiettivo ben focalizzato…e impegno costanza e tanta fiducia!!!

  2. Decisamente maestro…trasformare i propositi in obiettivi è l’unico modo per realizzare i propri sogni!..sempre con determinazione,fiducia,costanza e perseveranza

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *