Indicatori di Benessere e Potere percepiti

L’inizio della mia carriera sportiva è stato particolarmente condizionato dalla passione per le arti marziali e gli sport da combattimento che ho praticato in prima persona.

Bruce Lee è stato e lo è ancora oggi, il mio idolo di riferimento per aver saputo esprimere nella sua arte un potenziale inverosimile, frutto di una combinazione eccellente di flessibilità, controllo e perfezione nel movimento corporeo.

Sarai d’accordo con me, che egli era un leader indiscusso e che la sua Leadership si fondasse su queste tre abilità, a loro volta, interconnesse da un elemento fondamentale:

l’atto respiratorio

Non a caso, la creazione della disciplina olistica BodyFly® si basa, oltre che sull’acquisizione del corretto assetto posturale e sulla rimozione di blocchi energetici e metabolici, anche e soprattutto sul respiro coniugato all’atto motorio, che ne gestisce il controllo in modo consapevole ed ergonomico.

A questo punto ti starai chiedendo:

Cosa c’entra la Leadership con la Respirazione?

Chi come me pratichi sport di percezione oppure operi in settori professionali in cui oltre la determinazione e la forza di volontà, fosse richiesta anche acutezza sensoriale, ossia la capacità di amplificare i nostri sensi per cogliere più informazioni possibili sull’interlocutore o sul contesto ambientale, così da agire e reagire nel modo più funzionale ed ecologico, conosce perfettamente il ruolo che svolge la respirazione nella gestione dello stress e dell’emotività in generale. 

Un vero Leader deve saper respirare!

E per raggiungere uno stato ottimale di equilibrio psico-fisico ed energetico, così come prescrive la BodyFly®, lo deve fare in modalità profonda, lenta e consapevole.

E questo lo dimostrano da sempre anche gli studi scientifici.

Il diaframma, muscolo principale della respirazione, per funzionare correttamente deve essere mantenuto elastico e allenato, così da fluire liberamente durante le fasi d’inspirazione – in discesa – ed espirazione – in risalita.

Essendo il diaframma coinvolto in quasi tutte le funzioni del corpo strettamente connesse ai processi cognitivi (quelli che si associano alle emozioni), fisici e metabolici, l’alterarsi del fluire fisiologico del meccanismo respiratorio, determina inevitabilmente problematiche a vari livelli.

Provo a spiegarti nel dettaglio cosa accade:

  • A livello cognitivo/emotivo

fine 1° Parte

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *